Quando i bambini iniziano a camminare

Quando si è bambini, i primi passi rappresentano una vera e propria conquista, anche se è vero che è altrettanto impegnativo. Di solito, alla soglia dei 12 mesi, il bambino si sente sicuro di sé ed inizia a non cercare più appigli per muoversi e provare da solo a muovere i primi passi. Alcuni hanno l’istinto di alzarsi da soli, spesso iniziano le prove nel lettino attaccandosi alle sbarre, o magari utilizzando il box.

L’andatura è barcollante, le braccia sono scomposte e spesso rivolte verso l’alto, alla ricerca di un maggior equilibrio; le cadute diventeranno un abitudine, nella speranza che non si faccia male. È importante cercare di creare uno spazio sicuro per le prime esplorazioni del bambino, nel tentativo di proteggerlo da spigoli. Ma non eccedete: è giusto che impari ad affrontare le difficoltà e a superarle, quindi sì alla casa in sicurezza, ma non è necessario stravolgere l’arredamento. Il bambino acquista però più dimestichezza se inizia a gattonare perché è un modo che permette di conquistare un maggiore equilibrio, più dimestichezza con lo spazio e le sue dimensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *