I Cibi che regalano la Felicità

Per chi ancora non lo sapesse, esistono determinati alimenti in grado di stimolare il cervello per quanto riguarda la produzione di alcune sostanze chimiche, come la serotonina e la dopamina, responsabili di ridurre le tensioni ed accrescere le sensazioni di calma e benessere.

Dei cibi insomma, che grazie a delle particolari proprietà intrinseche, diventano una vera e propria fonte di bellezza e di benessere. Una notizia decisamente positiva, che potrebbe evitare la scomoda assunzione di farmaci ed ampliare, perché no, le frontiere nel campo della cura depressione e delle malattie psichiche. Ma vediamo esattamente di quali alimenti si tratta:

IL CIOCCOLATO
Ottime notizie per i golosi. Il cioccolato, meglio se fondente, rappresenta uno degli alimenti principali per quanto riguarda l’incremento del nostro benessere. Questo alimento va infatti a stimolare le endorfine, facendo crescere i livelli di serotonina. Un vero e proprio antidepressivo naturale che, sono sicura, assumeremmo tutti molto volentieri.

LE FRAGOLE
Rosse e golose, anche le fragole rappresentano un vero e proprio serbatoio di felicità. Ricche di antiossidanti micronutrienti che, oltre a migliorare l’umore, ci permettono anche di mantenere il cervello giovane e di combattere i radicali liberi.

GLI SPINACI
Magari questi non piaceranno proprio a tutti tuttavia, gli spinaci sono ricchissime di vitamine, sali minerali ed acido folico. Quest’ultima sostanza in particolare, consente di combattere gli stati depressivi, proteggendo inoltre il nostro sistema immunitario e favorendo la formazione di globuli rossi.

CEREALI INTEGRALI
Li trovate tristi e privi di sapore? Dovreste invece rivalutarli, poiché i cereali integrali e in generale, tutti i prodotti a base di farina d’avena, sono ricchi di vitamina B1, zinco ed acido folico, tutti responsabili del miglioramento dell’umore.

LE SARDINE
Il pesce, si sa, è ricco di Omega3, un alleato indiscusso contro la depressione, attivo inoltre anche contro ictus e malattie cardiache. Se proprio non dovessero piacervi le sardine, potrete sempre ripiegare su sgombri, alici ed aringhe, altrettanto benefici.

I SEMI DI ZUCCA
Avete mai sentito parlare del triptofano? Si tratta di un amminoacido fondamentale per la produzione di serotonina. I semi di zucca ne contengono molto e potrete sgranocchiarli (meglio se non salati) prima di pranzo o per stuzzicare qualcosa durante il pomeriggio.

Che dite funzioneranno? Non resta che provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *