Dire addio alla carie fin da piccoli

Sempre più spesso il sorriso dei bambini è rovinato da una scorretta igiene orale. Eppure, per evitare la carie basta seguire poche regole e fare i controlli periodicamente.

La salute dei denti comincia sin da piccoli, attraverso un’accurata igiene dentale.

La carie è causata da un batterio, lo Streptococcus  mutans e si manifesta con una sensazione pulsante nel
dente. Sono i residui dei cibi, soprattutto gli zuccheri ( bevande dolci, caramelle, dolciumi) che determinano un ambiente acido adatto alla proliferazione di questo batterio, che attacca lo smalto dei denti fino ad arrivare alla radice.

Un’ igiene orale approssimativa favorisce l’accumulo della placca batterica sui denti e sotto la gengiva creando un ambiente privo di ossigeno e
ideale alla colonizzazione dei batteri.
I bambini, in particolare, per preservare il loro sorriso e non avere problemi neanche da adulti, devono ricorrere ad un’ igiene orale accuratissima. Basta seguire alcune importanti regole e cominciare già con i dentini da latte, per abituare i bambini. Inoltre è opportuno eliminare alcuni vizi, come quello di mangiare dolciumi e caramelle lontano dai pasti. Infatti, mangiare zuccheri dopo i pasti consente l’eliminazione veloce dei batteri, perché dopo i pasti ci si lava i denti.

In più, cibi integrali, frutta e verdura sono ricchi di calcio e minerali e quindi protettivi e amici dei denti.
Le regole fondamentali per salvaguardare il sorriso dei più piccoli sono:
Spazzolare i denti per almeno tre minuti dopo i tre pasti principali. Il movimento da eseguire è rotatorio, va pulito ogni dente, all’interno e all’esterno, sopra e sotto.
Usare il filo interdentale. I bambini vanno abituati sin da piccoli ad usare il filo interdentale. I residui di cibo tra i denti sono pericolosissimi perché marciscono, facendo marcire anche il dente, causando alito cattivo. Il filo interdentale deve essere usato correttamente da un adulto e poi insegnato ai più grandi.
Lo spazzolino giusto è morbido e di dimensioni ridotte, per non danneggiare le gengive, mentre il dentifricio deve contenere un po’ meno fluoro rispetto a quello usato dagli adulti.
Vanno fatte visite di controllo dal dentista a partire già dai tre anni. Bisognerebbe poi proseguire ogni sei mesi. A 6-7 anni si dovrebbe effettuare la sigillatura dei solchi dei molari permanenti, una manovra semplice che li preserva dalla carie e favorisce la pulizia. Dai 12 anni in poi, si può procedere alla pulizia dei denti ( ablazione del tartaro) e alla sigillatura dei solchi dei secondi molari permanenti.

Andromeda Aliperta

Vuoi saperne di più sulla carie e denti sani?

* Attento ai denti se mangi di notte
* Bambini dal dentista senza paura
* Denti: gli interventi fai da te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *